Giovedì al Museo Storie e leggende lungo l’Appennino: dal Passo di Pradarena fino al Prato Fiorito

Racconti e figure della tradizione popolare dell’Appennino animano i Giovedì al Museo, organizzati dal Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico: il 14 ottobre alle ore 21.00 il Professor Paolo Fantozzi presenta Storie e leggende lungo l’Appennino: dal Passo di Pradarena fino al Prato Fiorito. L’evento, fruibile in modalità online, è gratuito con obbligo di prenotazione al link https://bit.ly/museo-ottobre.

La Cementeria di Colognola di Piazza al Serchio: aspetti storici ed economico-sociali

Per i Giovedì al Museo – Gli incontri de La Giubba, il 7 ottobre alle ore 21.00 il Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico presenta l’appuntamento dell’Associazione La Giubba, La  Cementeria di Colognola di Piazza al Serchio: aspetti storici ed  economico-sociali, ospite il Professor Dino Magistrelli. L’evento, fruibile in modalità online, è gratuito con obbligo di prenotazione al link https://bit.ly/museo-ottobre.

LA VIA DEL VOLTO SANTO: passato presente futuro con Pietro Luigi Biagioni

Parte ufficialmente il 30 settembre alle ore 21.00 il nuovo ciclo di incontri dei Giovedì al Museo, organizzati dal Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico, con l’appuntamento La Via del Volto Santo: passato, presente, futuro, a cura  dell’Architetto Pietro Luigi Biagioni. L’evento, fruibile in modalità online, è gratuito con obbligo di prenotazione al link https://bit.ly/museo-ottobre.

“SI PUO’ FARE” SULLA VIA DEL VOLTO SANTO.

Matteo Gamerro ha un sogno. Percorrere quella che da secoli viene chiamata la “Linea Sacra Micaelica”, uno dei tanti cammini che seguivano anticamente i pellegrini e che, grazie a storici e appassionati, adesso è stato da poco riportato alla luce. Matteo è il primo Pellegrino a percorrere questo Cammino “ritrovato”. Ed è un Pellegrino davvero speciale…
Nello zaino di Matteo, infatti, trova posto insieme alla sua determinazione e tanto coraggio, anche la sclerosi multipla, la malattia che gli sta progressivamente devastando il corpo, ma che non è riuscita a sconfiggere il suo spirito. Matteo, però, non sarà da solo ad affrontare questo viaggio lungo e affascinante. Circondato da amici e parenti che spingeranno la sua joelette – una carrozzina speciale adatta alle strade sterrate – piano piano percorrerà praticamente tutta Italia. Infatti, per evidenti ragioni, il viaggio di Matteo è stato diviso a tappe. Matteo è arrivato a metà del suo itinerario, cominciato a febbraio scorso e che lo ha visto attraversare con la sua joelette il Piemonte, passando per il Monferrato, e gli Appennini, che adesso lo vedrà passare nel nostro territorio per poi giungere a Roma e in Vaticano a metà ottobre.
I Sindaci dell’Ambito Garfagnana Valle del Serchio hanno accolto con piacere il progetto presentato da Sandro Vannucci – noto giornalista Rai, già conduttore della trasmissione “Linea Verde”, di coinvolgere il territorio e collaborare all’iniziativa che vede protagonista il passaggio di Matteo lungo la “Via del Volto Santo” attraversando tutta la nostra Valle. Si tratta dunque di un progetto di cammino più ampio che sfrutta e connette percorsi storici già esistenti.
Le tappe in Garfagnana Valle del Serchio si svolgeranno dal 24 settembre (con arrivo a San Romano in Garf.na) al 28 Settembre (con partenza da Borgo a Mozzano) e prevedono una serie di appuntamenti ed eventi pubblici dedicati a questo particolare progetto.
Grande soddisfazione per la reazione entusiasmata e l’immediato coinvolgimento della rete territoriale di associazioni di protezione civile, volontariato, assistenza disabili e animazione sociale dell’intero territorio che hanno risposto positivamente mettendosi a disposizione dell’organizzazione delle tappe, dei ristori, delle più svariate forme di accoglienza, della verifica dei sentieri e soprattutto del supporto fisico per accompagnare Matteo lungo il percorso.
Matteo realizzerà un docu-film basato su tutto il cammino e l’esperienza vissuta.
GIORNO 1 – Venerdì 24 settembre
Fivizzano – Regnano Villa: km 12, dislivello 550 m, tempo 4 h
• ore 8:00, partenza da Fivizzano
• ore 8:30, arriva a Certardola e Motta
• ore 9:15, arrivo a Turlago (km 3)
• ore 10:00, arrivo a Reusa (km 5,8) e sosta
• ore 11:45, arrivo a Pieve di Offiano (km 9,5)
• ore 12:30, arrivo a Regnano Villa, pranzo
• Trasferimento a S. Romano in Garfagnana
• Cena e pernottamento a S. Romano in Garfagnana
GIORNO 2 – Sabato 25 settembre
S. Michele – Pontecosi: km 13,5, dislivello 420 m, tempo 4 h
• ore 8.00, trasferimento da S. Romano
• ore 8:30, partenza da S. Michele
• ore 9:00, arrivo a Piazza al Serchio (km 1,5)
• ore 10:30, arrivo a Verrucole (km 5,3) (NB: verifica S.Donnino-Portola)
• ore 11:00, arrivo a S. Romano in Garfagnana (km 7) e sosta
• ore 13:45, arrivo a Pontecosi, pranzo
• Trasferimento a Castelnuovo di Garfagnana (15 minuti in auto)
• Evento pubblico di presentazione dell’iniziativa e condivisione con le realtà del territorio
• Cena e pernottamento a Castelnuovo di Garfagnana
GIORNO 3 – Domenica 26 settembre
S. Maria Maddalena – Barga: km 10,3, dislivello 250 m, tempo 3 h
• ore 8.00, trasferimento da Castelnuovo di Garfagnana
• ore 9:15, partenza da chiesa di S. Maria Maddalena (Molazzana)
• ore 9:45, arrivo a Cascio (km 1,2)
• ore 12:00, arrivo a Gallicano (km 5,4) e sosta
• ore 13:30, arrivo a Barga, pranzo
• Cena e pernottamento a Barga
GIORNO 4 – Lunedì 27 settembre
Ghivizzano Castello – Borgo a Mozzano: km 9,5, dislivello 390 m, tempo 3 h
• ore 8.00, trasferimento da Barga
• ore 8:30, partenza da Ghivizzano Castello
• ore 9:15, arrivo a Calavorno (km 2,6)
• ore 11:00, arrivo a Rocca (km 7) e sosta
• ore 12:15, arrivo a Borgo a Mozzano
• ore 13:30, arrivo al Ponte del Diavolo, ritorno e pranzo
• Cena e pernottamento a Borgo a Mozzano
Contatti utili:
Unione Comuni Garfagnana
0583.65169 – 0583 644911
info@turismo.garfagnana.eu
Link-> https://tinyurl.com/sipuofare-viavoltosanto

Corso di formazione -Narrazione di comunità

L’Associazione La Giubba e il Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico organizzano il corso di formazione online di livello base Narrazione di comunità, rivolto a operatori e guide museali, docenti, operatori sociali, educatori, studenti universitari. Per l’iscrizione è necessario compilare, entro il 30 ottobre, la scheda al seguente link: https://bit.ly/narratorigiubba

1 2 3 11