NUOVO MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE (AGGIORNATO AL 4 MAGGIO 2020)

Sul sito del Ministero dell’Interno è disponibile il nuovo modello di autocertificazione per gli spostamenti dal 4 Maggio

link: https://www.interno.gov.it/…/nuovo_modello_autodichiarazion…

Può essere ancora utilizzato il precedente modello barrando le voci non più attuali (https://www.interno.gov.it/…/precedente_modello_autodichiar…).

L’autocertificazione è in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo.

CORONAVIRUS

  • D.P.C.M. DEL 26 APRILE 2020

Decreto Presidente Consiglio dei Ministri del 26 Aprile 2020

  • D.P.C.M. DEL 10 APRILE 2020:

Con D.P.C.M del 10 aprile il Governo proroga le misure restrittive fino al 3 maggio. Poche le eccezioni: Cartolerie, librerie, negozi che vendono vestiti per neonati e bambini, lavanderie, macchine per la distribuzione delle bevande, acquisiti online senza limitazioni, oltre alla conferma delle precedenti deroghe (supermercati, farmacie, etc), alle quali si aggiungono alcune attività produttive legate alle filiere sanitarie, farmaceutiche e agroalimentari, alla silvicoltura (il taglio degli alberi) e ad altre attività forestali.

Decreto Presidente Consiglio dei Ministri del 10 Aprile 2020

  • D.P.C.M. DEL 22 MARZO 2020:

Per prendere visione del D.P.C.M. del 22.03.2020 relativo alle attività  che possono proseguire nella loro attività clicca qui.

Elenco allegato al D.P.C.M. 22.03.2020: clicca qui

  • DECRETO CURA ITALIA

COMUNICATO STAMPA

SCHEDE RIASSUNTIVE

DECRETO LEGGE 17 marzo 2020, n. 18 “cura Italia”

EMERGENZA CORONAVIRUS – ORDINANZA REGIONALE N. 31 DEL 10.04.2020 – CHIUSURA ATTIVITA’ COMMERCIALI NEI GIORNI 12 E 13 APRILE 2020

Il Presidente della Giunta Regionale Toscana con Ordinanza n. 31 del 10.04.2020, ha disposto la chiusura per domenica 12 aprile 2020 (Santa Pasqua) e lunedì 13 aprile 2020 (Lunedì dell’Angelo) di tutti gli esercizi commerciali di cui all’articolo 13, comma 1, lett. d), e), f) e g) della legge regionale Toscana 62/2018, ivi compresi i tabaccai, con la sola deroga a favore di rivendite di giornali, farmacie e parafarmacie;
E’ fatta salva, nel rispetto della vigente legislazione emergenziale, la facoltà della sola consegna a domicilio, esclusivamente mediante la prenotazione on-line o telefonica e non presso l’esercizio commerciale, dei generi alimentari e di beni di prima necessità.

 ORDINANZA N. 31 DEL 10.04.2020

1 2 3